Ultimi articoli

Il design della complessità

di Pierluigi Mascaro
5 agosto 2021
Rubrica

Come possiamo padroneggiare la complessità? “La risposta è: con il design. Il vero segreto del design è prendere la complessità e renderla comprensibile.” Parola di Don Norman una delle personalità più influenti nel mondo del design. Il punto di Pierluigi Mascaro

4 agosto 2021
editoriale Europe

Dopo l’estate inizierà la discussione sul futuro del Patto di stabilità e crescita (PSC), il perno del sistema fiscale dell’Eurozona momentaneamente sospeso. Già ora, però, gli schieramenti si stanno formando. L’Eurozona ha bisogno di un framework fiscale per funzionare, ma la sua natura è oggetto di divisioni. Vediamo perché.


Le scienze sociali e la Terza missione delle università

di Antonio La Spina Giovanni Frazzica
2 agosto 2021
editoriale Open Society

Oltre alla ricerca e alla didattica, la Terza missione delle università riguarda l’impatto che le loro attività potrebbero e dovrebbero avere nel mondo esterno. Tutte le università dovrebbero interpellare se stesse, chiedendosi cosa stanno facendo in relazione alle loro diverse missioni.

27 luglio 2021
editoriale Europe

Non era mai sparito dall’agenda, ma l’obiettivo dell’ulteriore allargamento dell’Unione europea (Ue) è stato recentemente riproposto. Come valutare le pressioni verso un nuovo allargamento? La visione internazionalistica è in contrasto con la realtà istituzionale dell’Ue? Ecco un’analisi di Sergio Fabbrini.


Newsletter
Pubblicati recentemente
22 luglio 2021
editoriale Open Society

Manifestazioni e proteste scuotono Cuba. Maria Elena Cavallaro traccia una prima comparazione tra le manifestazioni di oggi e quelle di 27 anni fa. Mette a fuoco il ruolo della leadership allora di Fidel Castro e oggi di Díaz-Canel. Sullo sfondo un variegato contesto internazionale e la variabile “emigrazione” nel rapporto con gli Stati Uniti.

20 luglio 2021
editoriale Europe

Pochi giorni fa, 16 partiti europei della destra nazionalista (tra cui gli italiani Fratelli d’Italia e Lega) hanno sottoscritto una “Dichiarazione sull’avvenire dell’Europa”. Non è semplice, per partiti nazionalisti, individuare una piattaforma comune sul piano sovra-nazionale. Certamente, essi condividono la critica dell’attuale Unione europea.


15 luglio 2021
editoriale Open Society

“Il nostro obiettivo è di avere, entro il 2026, il 75% della Pubblica Amministrazione che utilizzi cloud pubblici, ma di avere anche dati in sicurezza”. Lo ha detto di recente Vittorio Colao, ministro dell’Innovazione tecnologica e della Transizione digitale. I dati sono una risorsa strategica e vanno sfruttati al meglio.

14 luglio 2021
editoriale Open Society

Riforma del Csm e dell’ordinamento giudiziario: cosa prevede la proposta della commissione Luciani? Ermes Antonucci esamina punto per punto il contenuto delle principali proposte. Il lavoro svolto dalla commissione presieduta dal costituzionalista Massimo Luciani assume particolare rilevanza alla luce della grave crisi di credibilità che investe la magistratura.


12 luglio 2021
editoriale Europe

In Francia, lo scorso 27 giugno, si è tenuto il secondo turno delle elezioni per Regioni e province. Ultima tappa prima delle presidenziali del 2022. Astensione record. Deludono i partiti di Le Pen e Macron. Bene i neogollisti. Sinistra divisa. Nasce da qui l’idea di trarne alcune “lezioni” per la politica francese, con un occhio a quella italiana. L’analisi di Marc Lazar.

9 luglio 2021
editoriale Europe

“La pandemia non è finita. Anche quando lo sarà avremo a che fare a lungo con le sue conseguenze. Una di queste è il debito”, così dice Mario Draghi nel discorso tenuto all’Accademia dei Lincei. Già oggi, in Italia, il debito pubblico è balzato a circa il 160 per cento del Pil. Ecco il punto di Sergio Fabbrini.


8 luglio 2021
editoriale Europe

Il 28 luglio si celebra in tutto il mondo il 70esimo anniversario della firma della Convenzione di Ginevra relativa allo status dei rifugiati. Sono in molti a chiedersi quale sia veramente, oggi, l’efficacia della Convenzione in uno scenario globale completamente mutato rispetto a quello del 1951. Il professor Christopher Hein traccia un bilancio.

1 luglio 2021
editoriale Europe

Si è da poco concluso il Consiglio europeo dei capi di governo dei 27 stati membri dell’Ue e, in due giorni, ha discusso i principali temi dell’agenda europea. Grazie al prestigio e alla competenza del premier Mario Draghi, l’Italia ha partecipato attivamente al dibattito intergovernativo. Non giochiamo più di sponda, ma avanziamo proposte per influenzare la discussione. Tutto bene, dunque? Non proprio. Ecco perché.