Inaugurazione anno accademico Luiss 2020-21. Relazione del Rappresentante degli Studenti in CdA

18 novembre 2020
Editoriale Open Society
FacebookFacebook MessengerTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Signor Presidente del Consiglio, Autorità, Magnifici Rettori, Signor Presidente e Signori Consiglieri di Amministrazione, Chiarissimi Professori, cari colleghi studenti, gentili signore e signori, nel prendere la parola in una circostanza tanto solenne, desidero anzitutto portare a tutti Voi il saluto della componente studentesca che mi onoro di rappresentare.

È per me un privilegio essere qui oggi in una circostanza tanto importante che rappresenta ogni anno un punto di partenza, anzi, di ripartenza per la nostra Università.  Far parte della Luiss Guido Carli significa essere parte di un ateneo internazionale, sempre aperto a nuove sfide, e che fa si che i propri studenti siano sempre volti all’apprendimento costante non soltanto sui banchi, ma anche in tutte le varie occasioni che ci vengono offerte per arricchire il nostro bagaglio culturale e crescere non soltanto come studenti, ma come persone.

Proprio questo spirito di apprendimento costante porta qui i nostri due ospiti: Funmi Olonisakin e Ilham Khadri. Entrambi durante la Lectio Magistralis sapranno darci esempio pratico di cosa vuol dire credere nel progresso e nella diversità.

In questi anni, grazie al lavoro dei nostri vertici, abbiamo assistito ad uno sviluppo esponenziale di una Luiss che si sta internazionalizzando sempre di più, continuando a farlo anche in questo momento difficile. Proprio questo momento deve essere colto da tutti quanti noi come una sfida da vincere ma anche come un’opportunità.

È chiaro che tutti non vediamo l’ora di poter tornare ad avere i campus pieni, poter studiare insieme ai nostri amici e poter vivere l’università come la nostra seconda casa, ma alcune innovazioni che sono state ‘forzate’ dal Covid sono e saranno utili anche in futuro, come ad esempio l’utilizzo della didattica a distanza, la quale ci permette di seguire lezioni in altri Paesi del mondo direttamente da casa e, come detto più volte dai nostri vertici, rende possibili opportunità di scambio che altrimenti non si sarebbero potute realizzare.

La sfida al Covid ed il progresso sono al centro degli interessi di tutti al giorno d’oggi, e per questo voglio ringraziare il Presidente Conte di essere qui, sebbene virtualmente, dandogli il bentornato a nome di tutta la comunità studentesca Luiss. Come giovani studenti ci troviamo in un momento di svolta per il nostro futuro, ed è chiaro che la situazione attuale ha complicato le cose per molti di noi. Anche qui però c’è da cogliere la sfida. È importante per il nostro futuro investire sul progresso tecnologico, sulle infrastrutture, sulla green economy e sull’assunzione di noi giovani, per far sì che un domani possiamo vivere in un Paese all’avanguardia e che dia prospettive per tutti, senza lasciare indietro nessuno. La giornata di oggi deve rappresentare un nuovo punto di partenza per noi che ci prepariamo al futuro attraverso il percorso universitario in Luiss.

Grazie dell’attenzione

L'autore

Alessio Tessitore è Rappresentante degli Studenti Luiss in CdA


Newsletter