Ultimi articoli
22 luglio 2021
editoriale Open Society

Manifestazioni e proteste scuotono Cuba. Maria Elena Cavallaro traccia una prima comparazione tra le manifestazioni di oggi e quelle di 27 anni fa. Mette a fuoco il ruolo della leadership allora di Fidel Castro e oggi di Díaz-Canel. Sullo sfondo un variegato contesto internazionale e la variabile “emigrazione” nel rapporto con gli Stati Uniti.

20 luglio 2021
editoriale Europe

Pochi giorni fa, 16 partiti europei della destra nazionalista (tra cui gli italiani Fratelli d’Italia e Lega) hanno sottoscritto una “Dichiarazione sull’avvenire dell’Europa”. Non è semplice, per partiti nazionalisti, individuare una piattaforma comune sul piano sovra-nazionale. Certamente, essi condividono la critica dell’attuale Unione europea.


15 luglio 2021
editoriale Open Society

“Il nostro obiettivo è di avere, entro il 2026, il 75% della Pubblica Amministrazione che utilizzi cloud pubblici, ma di avere anche dati in sicurezza”. Lo ha detto di recente Vittorio Colao, ministro dell’Innovazione tecnologica e della Transizione digitale. I dati sono una risorsa strategica e vanno sfruttati al meglio.

14 luglio 2021
editoriale Open Society

Riforma del Csm e dell’ordinamento giudiziario: cosa prevede la proposta della commissione Luciani? Ermes Antonucci esamina punto per punto il contenuto delle principali proposte. Il lavoro svolto dalla commissione presieduta dal costituzionalista Massimo Luciani assume particolare rilevanza alla luce della grave crisi di credibilità che investe la magistratura.


Newsletter
Pubblicati recentemente
12 luglio 2021
editoriale Europe

In Francia, lo scorso 27 giugno, si è tenuto il secondo turno delle elezioni per Regioni e province. Ultima tappa prima delle presidenziali del 2022. Astensione record. Deludono i partiti di Le Pen e Macron. Bene i neogollisti. Sinistra divisa. Nasce da qui l’idea di trarne alcune “lezioni” per la politica francese, con un occhio a quella italiana. L’analisi di Marc Lazar.

9 luglio 2021
editoriale Europe

“La pandemia non è finita. Anche quando lo sarà avremo a che fare a lungo con le sue conseguenze. Una di queste è il debito”, così dice Mario Draghi nel discorso tenuto all’Accademia dei Lincei. Già oggi, in Italia, il debito pubblico è balzato a circa il 160 per cento del Pil. Ecco il punto di Sergio Fabbrini.


8 luglio 2021
editoriale Europe

Il 28 luglio si celebra in tutto il mondo il 70esimo anniversario della firma della Convenzione di Ginevra relativa allo status dei rifugiati. Sono in molti a chiedersi quale sia veramente, oggi, l’efficacia della Convenzione in uno scenario globale completamente mutato rispetto a quello del 1951. Il professor Christopher Hein traccia un bilancio.

1 luglio 2021
editoriale Europe

Si è da poco concluso il Consiglio europeo dei capi di governo dei 27 stati membri dell’Ue e, in due giorni, ha discusso i principali temi dell’agenda europea. Grazie al prestigio e alla competenza del premier Mario Draghi, l’Italia ha partecipato attivamente al dibattito intergovernativo. Non giochiamo più di sponda, ma avanziamo proposte per influenzare la discussione. Tutto bene, dunque? Non proprio. Ecco perché.


28 giugno 2021
editoriale Europe

I finanziamenti post-pandemia di Next Generation EU sono una novità senza precedenti per la politica economica e sociale dell’Unione europea. Tale straordinarietà, però, è legata a sfide altrettanto grandi per il nostro Paese. La principale è la seguente: riusciranno le nostre autorità a spendere, nel modo più efficace possibile, gli oltre 200 miliardi di prestiti e contributi in arrivo da Bruxelles

24 giugno 2021
editoriale Open Society

Coperta dal clamore mediatico e dall’attenzione che hanno comprensibilmente accompagnato nell’ultima settimana lo svolgimento di importanti vertici internazionali, è passata del tutto sotto silenzio la conclusione, nei giorni scorsi, dell’iter legislativo di un provvedimento assai rilevante per gli interessi del Paese: l’istituzione di una zona economica esclusiva. Ecco il punto di Elena Sciso.


24 giugno 2021
editoriale Sostiene la corte

La Corte di Giustizia dell’UE ha stabilito che la Polonia deve interrompere l’estrazione di carbone dalla miniera di Turów, situata al confine con Germania e Repubblica Ceca. Qualche mese fa, proprio quest’ultima aveva intentato una causa perché nella cava si estrae un carbone fossile solitamente utilizzato come combustibile che secondo Praga avrebbe danneggiato il suo territorio.

23 giugno 2021
editoriale Open Society

Fondazione Etica ha analizzato come le Regioni gestiscono gli appalti e pagano i fornitori, sulla base dei dati che esse stesse pubblicano nella sezione Amministrazione Trasparente sui rispettivi siti web. I risultati sono molto interessanti e, a tratti, sorprendenti.