Rubriche degli autori
Ultimi articoli
di Giacomo Luchetta
13 settembre 2019
Editoriale Europe

Nella nuova Commissione europea, guidata da Ursula Von der Leyen, l’Italia ha ottenuto un portafoglio chiave, quello per gli Affari economici. Ma Paolo Gentiloni, secondo una certa vulgata, sarebbe “commissariato” dai falchi. L’economista Giacomo Luchetta, analizzando per Luiss Open storia e documenti dell’esecutivo comunitario, spiega perché non è davvero così.

13 settembre 2019
Editoriale Rubrica Europe
Vista da Bruxelles di Daniel

Una delle priorità fondamentali del nuovo governo italiano è quella di evitare che scattino le cosiddette “clausole fiscali”. Un incremento delle aliquote Iva, però, potrebbe essere un’opportunità piuttosto che un pericolo da evitare.


di Thomas Tozer
11 settembre 2019
Editoriale Europe

La Brexit proietta una lunga ombra che influenzerà senza dubbio le generazioni future. Nel dibattito, le necessità della democrazia sono state invocate da entrambe le parti coinvolte. Ma quando si tratta degli interessi delle generazioni future, la democrazia è stata trovata all’altezza? Thomas Tozer, autore di “Un nuovo contatto intergenerazionale” (Intergenerational Foundation) ci guida attraverso alcune considerazioni.

di Redazione
5 agosto 2019
Editoriale Open Society

Cinquanta studiosi e operatori sanitari, coordinati dalla LUISS Business School, hanno elaborato il “Modello italiano per la gestione del rischio in Sanità”. Su LUISS Open, alcuni dei risultati operativi e la filosofia di fondo di tale ricerca applicata


LUISS Digest
18 luglio 2019

Il Sole 24 Ore

L’editoriale di Roberto D’Alimonte sull’attuale scenario politico italiano

13 maggio 2019

Il Sole 24 Ore

L’editoriale di Sergio Fabbrini a due settimane dalle elezioni europee.

23 luglio 2018

La Stampa

Gianni Riotta racconta la storia di Sergio Marchionne alla guida di FCA

23 luglio 2018

La Repubblica

Il commento di Marcello Messori sull’Euro summit di giugno

19 luglio 2018

Financial Times

Pietro Reichlin on the “dignity” labour reform

11 luglio 2018

Il Foglio

Dibattito sull’uscita dall’Euro. L’analisi di Franco Passacantando 

Articoli precedenti
di Guillaume Pitron
2 agosto 2019
Libri Open Society

“In Asia, in Africa, in America Latina, un forte fenomeno di nazionalismo delle risorse minerarie rende sempre più fragili le posizioni occidentali”. Guillaume Pitron nel raccontare il lato oscuro della transizione energetica, ripercorre la storia di una piccola tribù del Sudafrica che nell’estrazione dei metalli rari (dopo il petrolio, la nuova dipendenza egemonica mondiale) ha fatto scacco matto ad una grande multinazionale occidentale.

di Giovanni Legnini Daniele Piccione
2 agosto 2019
Libri Open Society

I rapporti tra l’economia e le scienze giuridiche sono da sempre sofferti. Ripercorrendo la loro evoluzione storica Giovanni Legnini e Daniele Piccione trovano tuttavia diversi punto di incotro delle tue materie. “I poteri pubblici nell’età del disincanto” scova i sentieri da percorrere per evitare i rischi di soccombenza della produzione giuridica al cospetto dell’economia e della finanza globalizzata. Il volume sarà in libreria dal 29 agosto per Luiss University Press.


di Alfonso Giordano
2 agosto 2019
Editoriale Open Society

All’1 e 23 del 26 aprile 1986 presso la centrale nucleare V.I. Lenin, più comunemente conosciuta come Chernobyl, avveniva quello che sarebbe stato ricordato come il più disastroso incidente nucleare della storia dell’uomo. Dopo 33 anni, HBO è tornata a parlare di questa immensa tragedia. C’è chi l’accusa di aver trasformato la tragedia in un mezzo di manipolazione ideologica e chi invece, come Alfonso Giordano, coglie l’occasione per guardare al passato per descrivere i rischi del presente.

di Fabio Corsico Bernardo Bertoldi
2 agosto 2019
Libri Open Society

“Chi ne scrive di capitalismo familiare non ha il punto di vista giusto; l’imprenditore, il capofamiglia non vede la sua azienda come familiare, vede la sua azienda e la sua famiglia insieme”. Bernardo Bertoldi e Fabio Corsico spiegano qual è la chiave per rimanere in modo soddisfaciente all’interno di un’azienda familiare. “Manager di famiglia è in libreria dal 29 agosto per Luiss University Press.


1 agosto 2019
Libri Open Society

A Manchester tutti conoscono l’Hacienda. E se non l’hanno vissuta personalmene, ne continuano a sentire l’ombra del ricordo che si porta dietro. Hacienda è un club nato da musicisti idealisti, privi di qualsiasi preparazione manageriale, convinti che il locale potesse rappresentare un luogo dove coltivare le capacità artistiche. Il memoir di Peter Hook su questa incredibile esperienza, è diventato negli anni un concreto esempio di esperienza culturale, ma anche di totale incapacità manageriale. In libreria dal 29 agosto. 

di Sebastian Abbot
1 agosto 2019
Libri Open Society

Dove si nasconde il nuovo Messi? Come si fa a scovare e a coltivare un talento? Nel 2007 il Qatar, il piccolo regno del deserto arabico diventato una delle più ricche nazioni del mondo, decise di costruire una nazionale di calcio in grado di competere con le più forti in vista del mondiale 2022. Così cominciò la più grande ricerca di talenti mai tentata nella storia dello sport. Il risulato è raccontato in “Fuori casa” di Sebastian Abbot, edito da Luiss University Press.


di Luca Balestrieri Francesca Balestrieri
1 agosto 2019
Libri Open Society

“Per quanto l’attenzione del governo degli Stati Uniti si concentri sull’intelligenza artificiale, il focus delle preoccupazioni americane – anche sul piano internazionale – alla competizione per la leadership tecnologica sembra essere il 5G. È questo il terreno sul quale l’America ha la sensazione di essere all’inseguimento di una Cina che brucia le tappe”. Ne parlano Francesca Balestrieri e Luca Balestrieri nel loro “Guerra digitale”, dal 29 agosto in tutte le librerie per Luiss University Press.

di Christian Blasberg
1 agosto 2019
Libri Europe

Il declino della socialdemocrazia è un dato di fatto in tutta l’Europa occidentale. Il consenso elettorale dei partiti socialdemocratici, o più genericamente di sinistra democratica, è sceso nel corso degli ultimi vent’anni in modo più o meno coerente in tutti i Paesi dell’Unione. Quali sono le cause di una tale deriva di consensi? Un’analisi approfondita di Christian Blasberg